L’”Archivio Bottega Fantacchiotti Gabbrielli Firenze” inizia nel 1980, a cura del nipote di Donatello Gabbrielli, lo scultore Valentino Moradei Gabbrielli, l’attività di riordino e promozione del materiale sopravvissuto alla chiusura avvenuta nel 1967 dello studio già Fantacchiotti poi Gabbrielli in Via Panicale n°9  a Firenze.
In questi anni oltre al riordino e alla ricerca di notizie e materiali relativi alla Bottega, ha avvicinato e coinvolto studiosi ed appassionati d’arte, proponendo iniziative espositive e mettendo a disposizione il proprio materiale di studio.
Ha collaborato con varie istituzioni pubbliche e private quali: Comune di Massa, Comune di Monsummano Terme, Comune di Scandicci, Comune di Valva, Provincia di Massa Carrara, Provincia di Pistoia, Provincia di Salerno, Regione Campania, Regione Toscana, Soprintendenza per i B.A.P.P.S.A.D. di Salerno e Avellino, i Musei Poldi-Pezzoli di Milano, la Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti in Firenze, l’Opera di Santa Croce in Firenze, il Taft Museum of Art di Cincinnati - Ohio U.S.A, la Fondazione Cartier di Parigi, l’Accademia delle Arti del Disegno di Firenze, il Gabinetto G.P. Vieusseux di Firenze, la Chiesa Evangelica Riformata Svizzera di Firenze, la Venerabile Arciconfraternita della Misericordia di Firenze, Stony Brook University of New York, l’Istituto di Fisica Applicata “Nello Carrara” (C.N.R.) dell’Università di Firenze, il Sovrano Ordine Militare di Malta Gran Priorato di Napoli-Sicilia, la 26° Biennale Internazionale dell’Antiquariato di Firenze, l’Ufficio Culturale dell’Ambasciata d’Italia a Tokyo.
L’Archivio si prefigge la ricerca costante, la catalogazione, lo studio e la promozione di ogni notizia e materiale relativo agli scultori Odoardo, Cesare Fantacchiotti e Donatello Gabbrielli.
Dal 25 Giugno 2003, l’Archivio è stato vincolato dalla Soprintendenza Archivistica per la Toscana con la seguente motivazione: “La documentazione di Odoardo e Cesare Fantacchiotti e di Donatello Gabbrielli, costituisce una fonte storica insostituibile per la ricostruzione della storia artistica italiana tra Ottocento e Novecento, ed in particolare per quel che riguarda l’evoluzione della scultura, dato il rilevante ruolo rivestito dai due Fantacchiotti e dal Gabbrielli in questo settore e data l’importanza delle loro opere scultoree.”.
Una parte del materiale custodito nell’Archivio, è stato informatizzato nel 1999 per offrire la possibilità di un accesso diretto e veloce a chiunque potesse esserne interessato, nella convinzione e nella volontà di trasformare il materiale documentario in quello che è stato e sarà: un’esperienza umana.


Il curatore:   Valentino Moradei Gabbrielli



ARCHIVIO BOTTEGA FANTACCHIOTTI - GABBRIELLI  FIRENZE

“Palazzo dei Pittori” Viale Giovanni Milton 49

50129 Florence - Italy.

Email: valentino.moradei@libero.it